A+ A A-

Come rinforzare i capelli rovinati dal cloro

Il cloro usato per disinfettare l'acqua della piscina a lungo andare può sfibrare e rovinare i capelli. Chi pratica nuoto agonistico lo sa bene, ma anche chi ha una piscina e durante l'estate si gode ogni giorno un bagno rilassante, può ritrovarsi i capelli più secchi e meno luminosi.

Prendersi cura della propria chioma è importante, basta qualche attenzione per fare la differenza.

Come evitare di rovinare i capelli in piscina?

I nostri capelli sono come una spugna, assorbono tutte le sostanze con cui vengono a contatto, ecco perché vanno protetti.

Bagna i capelli prima di entrare in acqua

Sciacquare i capelli con l'acqua dolce serve a proteggerli. Una volta che li hai immersi nell'acqua corrente, non sono più in grado di assorbire altre sostanze. Un po’ come una spugna già imbevuta non riesce a trattenere altro liquido.

Usa la cuffia

Se ti piace praticare il nuoto come sport e lo fai di frequente, allora la cosa migliore è usare una cuffia protettiva. Anche se ti alleni nella tua piscina di casa, conviene comunque indossarla. La cuffia, infatti, non serve solo a evitare di disperdere i capelli in acqua e a mantenere l'igiene in vasca, ma protegge il cuoio capelluto dall'azione aggressiva del cloro. Sebbene oggi la maggior parte delle cuffie siamo fatte in lattice o silicone, meglio optare per quelle in lycra decisamente più facili da infilare senza strappare i capelli.

Usa prodotti specifici

Sono un aiuto prezioso sia prima che dopo il bagno in piscina. Prima di entrare in acqua e quando prendi il sole, proteggi i capelli con delle maschere apposta. Si tratta di sostanze che creano un filtro protettivo su ogni fusto bloccando l'azione dei raggi UV e l'assorbimento dei chimici presenti nella struttura. Dopo il bagno, invece, usa uno shampoo delicato per lavarli, che non aggredisca ulteriormente. Non dimenticarti mai il balsamo che serve a sciogliere i nodi e a districare senza fare sforzi. Una buona idea è concedersi qualche coccola con una maschera nutriente che reintegri il corretto equilibrio del capello.

Sciacqua i capelli subito dopo il bagno

Appena uscito dalla piscina è buona norma farti una doccia. Così facendo elimini ogni traccia di cloro sia dalla cute che dal cuoio capelluto. Se hai una piscina in giardino è utile avere una doccia esterna per non dover rientrare tutte le volte in casa. I moderni modelli sono eleganti, curati nel design e si inseriscono bene in qualsiasi ambiente. Fare la doccia prima e dopo essere entrato in acqua, non è solo un modo per mantenere l'igiene in piscina, ma serve anche a salvaguardare la tua salute e quella dei tuoi cari.

Se hai i capelli tinti

Il cloro in piscina è una questione particolarmente delicata per chi ha i capelli colorati. Questa sostanza, infatti, tende ad alterare le tinte. Così se hai i capelli biondi, potresti notare delle sfumature verdognole e, se hai una tinta castana, potresti tendere verso il rossiccio. Anche qui, il consiglio è utilizzare prodotti specifici per capelli tinti, ce ne sono diversi in vendita che proteggono e allo stesso tempo evitano che il colore degradi e si rovini.

Prenditi cura dei tuoi capelli quando fai il bagno in piscina, con poche attenzioni la tua chioma resterà sana e in salute.

 

Torna in alto

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news e sugli eventi del mondo piscine? Iscriviti alla Newsletter.