A+ A A-

4 cose da non fare quando è ora di aprire la piscina

Dopo un lungo inverno, è finalmente arrivato il momento di riaprire la tua piscina. Non vedi l’ora? Le giornate si sono allungate e le temperature si sono fatte più tiepide, gli uccellini cantano e gli alberi fioriscono. In questo clima primaverile, oltre ai lavori in giardino, è ora di togliere la copertura isolante e tirare a lucido la struttura.

Ma non basta rimuovere il telo, ci sono alcune operazioni delicate da eseguire per rimettere in sesto la struttura dopo i mesi invernali e renderla nuovamente balneabile. Ecco quali sono gli errori da non fare e i passi principali che non puoi dimenticare quando riapri la piscina.

Riporre la copertura invernale senza averla lavata

Così, a fine della bella stagione, invece di trovarla pronta, sarà ancora tutta sporca dall’anno precedente. Se vuoi fare le cose per bene: lava il telo e stendilo all'aperto in una giornata di sole in modo che asciughi. Poi ripiegalo, aggiungendo uno strato di borotalco sul lato che resterà all'interno. Riponilo, infine, in un luogo asciutto. 

Pulire pareti e fondo vasca senza l’aiuto di un robot automatico

La pulizia delle pareti e del fondo vasca è un’operazione lunga e faticosa, vale la pena, quindi, investire in un prodotto professionale che si occupi del lavoro più duro e ti lasci più spazio per stare con i tuoi cari. Un accessorio efficiente come il robot automatico, pratico e comodo. Una volta impostato, si muove in completa autonomia memorizzando forma e perimetro della vasca, rimuovendo ogni traccia di sporco. Le versioni più tecnologiche sono in grado di arrivare in ogni angolo della struttura e di salire anche sui gradoni della scala romana o sulle pareti verticali. 

Accendere l’impianto di filtrazione senza controllare i filtri 

Dopo una pausa di diversi mesi, un controllo è d'obbligo. Fai un check-up di tutte le componenti, dalle pompe alle valvole, se necessario effettua un controlavaggio dei filtri e, solo quando hai finito la revisione, riavvia l'impianto. 

Disinfettare e trattare l'acqua senza un trattamento d’urto

A inizio stagione, l'acqua non si presenterà trasparente e pulita. Tranquillo, non c'è bisogno di svuotare la vasca, a meno che la situazione non sia proprio drammatica. La cosa migliore è procedere con una superclorazione. Si tratta di un trattamento chimico che utilizza una dose massiccia di disinfettante allo scopo di ossidare le particelle inquinanti e sterilizzare a fondo. Prima di versare il prodotto, leggi attentamente le indicazioni riportate sulla confezione in modo da non sbagliare. 

E adesso non ti manca che tirare fuori gli accessori esterni, che, se sei stato diligente, dovresti aver riposto o protetto prima dell'arrivo dell'inverno: trampolino, doccia solare, ma anche gli elementi d'arredo come sdraio e tavolini.  

Et voilà, sei pronto per il primo tuffo. L'apertura della piscina richiede attenzione e un po’ di pratica. Se non ti senti sicuro, il consiglio è di rivolgersi ad un professionista che svolgerà il lavoro in modo veloce e accurato. 

 

Torna in alto

Vuoi essere sempre aggiornato sulle news e sugli eventi del mondo piscine? Iscriviti alla Newsletter.